Non ci sono spettacoli legati a questo evento.

REFLECTION (VIDBLYSK)

125 min

Genre: Drammatico

Language: Versione Originale con sott. in italiano

Director: Valentyn Vasyanovych

With: Roman Lutskyi, Nika Myslytska, Nadia Levchenko, Andriy Rymaruk



In Reflection, il chirurgo ucraino Serhiy (Roman Lutskiy) viene catturato dalle forze militari russe durante la guerra del 2014 nel Donbass, nell’Ucraina orientale. Mentre è prigioniero assiste a spaventose scene di umiliazione, violenza e indifferenza verso la vita umana. Dopo il rilascio, tenta con fatica di tornare alla quotidianità dedicandosi a ricostruire i rapporti con la figlia e l’ex moglie.

Tali temi – l’orrore e la violenza disumana della guerra – sono presenti anche nel precedente film di Vasjanovyč, Atlantis (Atlantyda, 2019), ambientato in un futuro molto prossimo in Ucraina orientale, diventata dopo la guerra un deserto inadatto alla presenza umana. Qui Sergeij, ex soldato che soffre di stress post-traumatico, tenta di adattarsi alla nuova realtà specializzandosi nel recuperare cadaveri di guerra. Atlantis ha vinto il Premio per il miglior film della sezione Orizzonti alla Mostra di Venezia 2019. È stato scelto come candidato ucraino agli Oscar.

125 min

Genre: Drammatico

Language: Versione Originale con sott. in italiano

Director: Valentyn Vasyanovych

With: Roman Lutskyi, Nika Myslytska, Nadia Levchenko, Andriy Rymaruk



In Reflection, il chirurgo ucraino Serhiy (Roman Lutskiy) viene catturato dalle forze militari russe durante la guerra del 2014 nel Donbass, nell’Ucraina orientale. Mentre è prigioniero assiste a spaventose scene di umiliazione, violenza e indifferenza verso la vita umana. Dopo il rilascio, tenta con fatica di tornare alla quotidianità dedicandosi a ricostruire i rapporti con la figlia e l’ex moglie.

Tali temi – l’orrore e la violenza disumana della guerra – sono presenti anche nel precedente film di Vasjanovyč, Atlantis (Atlantyda, 2019), ambientato in un futuro molto prossimo in Ucraina orientale, diventata dopo la guerra un deserto inadatto alla presenza umana. Qui Sergeij, ex soldato che soffre di stress post-traumatico, tenta di adattarsi alla nuova realtà specializzandosi nel recuperare cadaveri di guerra. Atlantis ha vinto il Premio per il miglior film della sezione Orizzonti alla Mostra di Venezia 2019. È stato scelto come candidato ucraino agli Oscar.
Domenica 20 Marzo la proiezione di “Reflection” sarà preceduta da un intervento dell’associazione “Insieme si può…”, associazione bellunese, che presenterà il progetto che porta avanti da anni in territorio ucraino in sostegno agli sfollati interni e alle vittime di guerra. Progetto particolarmente urgente e significativo in questo momento storico. Ci auguriamo che siate in tanti, parte dell’incasso verrà donato all’Associazione e sarà attiva anche una raccolta fondi.
Non ci sono spettacoli legati a questo evento.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.